IIS Tecnico Industriale Geometri

Responsabili laboratorio

Print Friendly, PDF & Email
Laboratorio 6-Automazione Marco Cianchetta
Laboratorio 7-Elettronica Andrea Brozzetti
Laboratorio 7-Telecomunicazioni Simone Sebastiani
Laboratorio 85- Sistemi automatici Marco Cianchetta
Laboratorio di informatica-Aula 43 Attilio Del Pico
Laboratorio di informatica triennio-Aula 48 Sara Frittella
Laboratorio CAD-Aula 53 Sara Frittella
Laboratorio CAD-Aula  56 Flavio Sordini
Laboratorio CAD-Aula 20 e 27 Vincenzo Argenti
Laboratorio di Scienze e Biologia Lorena Pulcini
Laboratorio di Fisica – Aula 37 Rolando Varazi
Laboratorio di chimica biennio, chimica organica   e fermentazioni Loredana Torcolacci
Laboratorio di analisi tecniche, impianti  chimici, sali deionizzatori, magazzino di chimica, laboratorio analisi qualitative e quantitative Massimo Taglioni
Laboratorio 110-Elettrotecnica Gianluca Raguseo
Laboratorio 111-TDP Elettronica Damiano Buzzi
Laboratorio 113-TDP Elettrotecnica Antonio Bernardini
Laboratorio Tecnologico-Macchine Utensili e Saldatura Lorenzo Santi
Laboratorio di meccanica e macchine a fluido, robotica Maurilio Cresta

. /.

I responsabili di laboratorio provvedono alla custodia e alla cura del materiale del laboratorio verificandone l’uso, la manutenzione     e   le caratteristiche di sicurezza  e ne rispondono a tutti gli effetti (art.17 del D.I. 28.05.1975). Si allegano, gli elenchi descrittivi del materiale predisposto dal DSGA. Intervengono con proposte nelle procedure di acquisto per il rinnovo della strumentazione.
In particolare i responsabili provvedono a:                                                                                                                           

  • Verificare ed aggiornare  il regolamento per il corretto utilizzo del laboratorio;                                                      
  • Esporre e diffondere il regolamento;
  • Fornire agli utilizzatori informazioni inerenti al corretto uso e le misure di sicurezza applicabili al  posto di lavoro, le modalità di svolgimento dell’attività didattica e l’uso dei dispositivi di protezione  individuale  quanto presenti ai sensi del D.L.81/2008;
  • Raccogliere le schede tecniche delle macchine e in assenza di esse compilare la scheda per ogni singola macchina presente nel laboratorio;
  • Aggiornare il registro di manutenzione macchine ed effettuare verifiche periodiche sull’efficienza delle macchine;
  • Indicare le modalità di smaltimento degli scarti di lavorazione;
  • Comunicare la necessità di procedere allo scarico di prodotti o macchine non utilizzate;
  • Intervenire con proposte nelle procedure di acquisto per il rinnovo della strumentazione;
  • Firmare i verbali di collaudo dei beni di nuovo acquisto ed i verbali di discarico inventariale dei beni non più utilizzati in collaborazione con l’ufficio tecnico;
  • Effettuare la verifica della funzionalità dei materiali e delle attrezzature assegnate segnalando l’eventuale esigenza di reintegro dei materiali di consumo e di ripristino delle condizioni ottimali di utilizzo delle attrezzature danneggiate avvalendosi della collaborazione del personale tecnico;
  • Provvedere  a fornire al personale ausiliario eventuali istruzioni necessarie alla pulizia delle strumentazioni presenti nel laboratorio, anche ai fini della sicurezza;
  • Segnalare con comunicazione scritta  al DS al DSGA e al Responsabile dell’Ufficio Tecnico, anomalie e/o guasti e la necessità di esecuzione di piccoli lavori di manutenzione che verranno  effettuati con risorse interne della scuola;
  • Controllare,  il corretto utilizzo del laboratorio da parte degli altri docenti che ne fanno richiesta e registrarne l’uso su apposito registro;
  • Partecipare alle riunioni indette dal Dirigente Scolastico per l’organizzazione ed il funzionamento del laboratorio;

Alla fine  dell’anno scolastico, il responsabile stilerà una relazione nella quale annoterà proposte di miglioramento per l’anno successivo    e riconsegnerà  al DSGA gli inventari aggiornati con i movimenti intervenuti. L’importo spettante sarà definito in sede di contrattazione e sarà reso noto con la pubblicazione del contratto integrativo di Istituto.