IIS Tecnico Industriale Geometri

Corso Serale

serale1-ASPETTI GENERALI DEL CORSO

I profondi cambiamenti che si sono determinati nella società pongono l’esigenza di soddisfare, in modo adeguato, i nuovi bisogni formativi provenienti dalla società, anche con il ricorso a forme di educazione permanente. Per questo motivo i corso serali hanno lo scopo di rispondere alle esigenze del territorio, mediante un’opportunità di formazione specificamente studiata per gli adulti e per i giovani che vogliono riqualificarsi. I corsi serali presentano una struttura che li rendono significativamente diversi dai corsi diurni, allo scopo di permettere una migliore offerta formativa per gli adulti o per i giovani che scelgono la formazione della sera.
Il corso serale si sviluppa in orari non lavorativi ed è fondato sulla flessibilità, sulla personalizzazione dei percorsi, sul riconoscimento di crediti e sul sostegno all’apprendimento: non è il vecchio corso serale, ma un progetto completamente nuovo rispondente alle esigenze e peculiarità degli adulti in apprendimento

Gli aspetti più significativi sono:

  • Riduzione dell’orario settimanale di lezione: 23 ore
  • Riconoscimento di crediti formativi e professionali;
  • Adozione di percorsi didattici che valorizzano le esperienze culturali e professionali degli studenti;
  • Organizzazione delle attività didattiche secondo una logica modulare;
  • Flessibilità dei percorsi formativi 

2 – RICONOSCIMENTO CREDITI

Per facilitare l’inserimento scolastico dei corsisti, il percorso formativo terrà conto degli studi precedenti e delle esperienze lavorative effettuate dal corsista. Le eventuali esperienze lavorative o scolastiche, coerenti con l’indirizzo di studio, se certificate, potranno essere considerate come CREDITI.

I crediti costituiscono il riconoscimento di competenze già possedute dagli studenti e acquisite a seguito di:

  • Studi compiuti e certificati da titoli conseguiti in istituti statali o paritari ad esempio idoneità alla classe successiva di un indirizzo di studi, diplomi di qualifica (crediti formali).
  • Esperienze maturate in ambito lavorativo, in autoformazione o a seguito di competenze certificate conseguite presso centri di formazione professionale (crediti informali).
  • Il loro riconoscimento è automatico nelle prima ipotesi, mentre nella seconda occorre una valutazione caso per caso.
  • I crediti riconosciuti esonerano lo studente dal conseguimento dei moduli delle corrispondenti discipline; quindi, il percorso didattico può essere abbreviato considerevolmente.

3-TUTORS DI CORSO

Il tutor ha il compito di assistere i corsisti nell’organizzazione del percorso, studiando assieme la

personalizzazione.

Il tutor si pone inoltre come interfaccia nel rapporto docente–studente al fine di garantire il superamento di eventuali difficoltà di interazione e risolvere problemi emersi sia in ordine organizzativo che didattico.

———

ORGANIZZAZIONE

Attività di accoglienza (prime tre settimane)

La scuola garantirà colloqui orientativi ed attività che favoriscono la conoscenza dell’organizzazione e delle opportunità formative.

In questo periodo si effettueranno  dei test di ingresso sulle competenze linguistiche, logiche, matematiche e tecniche in possesso degli alunni
(La definizione del test viene fatta dai docenti di ciascun livello per aree linguistica e tecnico-scientifica) che si concludono con: 

  1. individuazione dei debiti con corsi di recupero da svolgersi nel primo periodo didattico
  2. Individuazione/valutazione/attestazione  dei crediti

 Conclusione del periodo di accoglienza con il Piano Formativo Personalizzato.

  • Primo periodo (fino alla conclusione del 1° quadrimestre) – Svolgimento del programma
  • Terzo periodo (fino a metà maggio) – Svolgimento del programma
  • Quarto periodo Si sviluppa nelle ultime tre settimane dell’anno scolastico e prevede corsi di recupero e valutazioni come nel secondo  periodo.