Logistica

Il Diplomato in “Trasporti e Logistica”:

  • ha competenze tecniche specifiche e metodi di lavoro funzionali allo svolgimento delle attività inerenti la progettazione, la realizzazione, il mantenimento in efficienza dei mezzi e degli impianti relativi, nonché l’organizzazione di servizi logistici;
  • opera nell’ambito dell’area Logistica, nel campo delle infrastrutture, delle modalità di gestione del traffico e relativa assistenza, delle procedure di spostamento e trasporto, della conduzione del mezzo in rapporto alla tipologia d’interesse, della gestione dell’impresa di trasporti e della logistica nelle sue diverse componenti: corrieri, vettori, operatori di nodo e intermediari logistici;
  • possiede una cultura sistemica ed è in grado di attivarsi in ciascuno dei segmenti operativi del settore in cui è orientato e di quelli collaterali.  Integrare le conoscenze relative alle tipologie, alle strutture e componenti dei mezzi, per di garantire il mantenimento secondo le norme vigenti nazionali, comunitarie ed internazionali;  sa intervenire nel controllo regolazione e riparazione dei sistemi di bordo; applica le tecnologie per l’ammodernamento dei processi produttivi, contribuisce  all’innovazione e all’adeguamento tecnologico e organizzativo dell’impresa; mantiene la sicurezza dei mezzi, del trasporto delle merci, dei servizi e del lavoro valutando l’ impatto ambientale attraverso l’utilizzo razionale dell’energia.

L’articolazione “Costruzione del mezzo”

riguarda la costruzione e la manutenzione del mezzo: aereo, navale e terrestre e l’acquisizione delle professionalità nel campo delle certificazioni d’idoneità all’impiego dei mezzi medesimi.
A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’articolazione consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze.

  1. Identificare, descrivere e comparare tipologie e funzioni dei vari mezzi e sistemi di trasporto.
  2. Gestire il funzionamento di uno specifico mezzo di trasporto e intervenire nelle fasi di progettazione, costruzione e manutenzione dei suoi diversi componenti.
  3. Mantenere in efficienza il mezzo di trasporto e gli impianti relativi.
  4. Gestire e mantenere in efficienza i sistemi, gli strumenti e le attrezzature per il carico e lo scarico dei passeggeri e delle merci, anche in situazioni di emergenza.
  5. Gestire la riparazione dei diversi apparati del mezzo pianificandone il controllo e la regolazione.
  6. Valutare l’impatto ambientale per un corretto uso delle risorse e delle tecnologie.
  7. Gestire le attività affidate seguendo le procedure del sistema qualità, nel rispetto delle normative di sicurezza

Quadro orario settimanale